CATERINA

Questa galleria contiene 1 immagine.

Al tuo piccolo amico del cuore ogni giorno porgevi la mano davanti ad un prete-bambina per anelli di carta argentata. Nessuno al mio borgo pensava che avremmo potuto inseguire percorsi diversi di sogni cozzanti, costanti nel tempo distanti nei luoghi. … Continua a leggere

Galleria | Lascia un commento

Immagini

Questa galleria contiene 7 immagini.

Mi sono accorto che qualche immagine ci vuole.

Galleria | Lascia un commento

I campanelli di cristalli

http://www.booksprintedizioni.it/public/libri/copertina_emilio_d’onise.jpg

Pubblicato in chat....facebook....e....., discussioni sui grandi temi, pedagogia clinica, poesia, Senza categoria | Lascia un commento

L’altro giorno

L’altro giorno mentre rimbalzavo lentamente

tra le pareti azzurre di questa stanza,

saltando dalla macchina da scrivere al piano,

dalla libreria a una busta caduta sul pavimento,

mi sono trovato nella sezione    S     del dizionario

dove i miei occhi sono caduti sulla parola Scoubidou.

Nessun biscotto sgranocchiato da un romanziere francese

avrebbe spedito qualcuno più in fretta nel passato –

un passato dove io stavo seduto a un tavolo di un campeggio

accanto a un lago profondo dell’Adirondack

e imparavo a intrecciare con strisce sottili di plastica

uno scoubidou, un regalo per mia madre.

Non avevo mai visto nessuno usare uno scoubidou

né indossarne uno, se è così che si usano,

ma questo non mi trattenne dall’incrociare

filo con filo, e poi di nuovo,

fino a farne uno scoubidou

quadrato, rosso e bianco, per mia madre.

Lei mi diede la vita e il latte dal seno,

io le diedi uno scoubidou.

Si prendeva cura di me quand’ero ammalato:

mi avvicinava alle labbra cucchiai di medicine,

mi appoggiava alla fronte freddi panni bagnati,

poi mi portava fuori alla luce delicata;

e mi insegnò a camminare e a nuotare,

io in cambio le regalai uno scoubidou.

Ecco qui migliaia di pasti, disse,

ed ecco i vestiti e una buona scuola.

Ed ecco il tuo scoubidou, le risposi,

che ho fatto con l’aiuto dell’istruttore.

Ecco un corpo che respira e un cuore che batte,

gambe, ossa, denti forti,

e due occhi chiari per leggere il mondo, sussurrò.

Ed ecco, dissi, lo scoubidou che ho fatto in campeggio.

Ed ecco, vorrei dirle ora,

un dono più piccolo: non l’antica verità

che non può mai ripagare una madre

ma la triste confessione che quando lei prese

lo scoupidou a due colori dalle mie mani

ero certo come certo può essere un bambino

che quell’oggetto inutile e senza valore, che avevo intrecciato

per pura noia, bastava per pareggiare i conti. 

 

(WEB)

Pubblicato in chat....facebook....e....., discussioni sui grandi temi, pedagogia clinica, poesia | Lascia un commento

POESIE DI TORE

FONTE: ENZO (manoscritti trovati a casa sua). BRUNA  La pelle dorata dal sole d’inverno e d’estate portava il profumo del mare ad uno dei figli dei monti avellani. I lunghi silenzi rurali dei campi natii che ora mi sembrano brevi, … Continua a leggere

Galleria | Lascia un commento

LA REGINA DEI LADRI DI TEMPO

Fonte: Nestore Antonio Oderisi. Racconta Tore che nel paese di nascita di suo padre, in quel di Gubbio, in una zona che porta il  nome di Oderisiaca, per via che vi abitano tutti con il cognome uguale, sentiva, ogni volta … Continua a leggere

Galleria | 2 commenti

COMMENTI IN EVIDENZA

 1. commento I LADRI DEL TEMPO ALTRUI, nella sezione Se sia possibile innamorarsi in chat, postato da Enzo;

2. commento A ME, FINO AD ORA, UNA SOLA SVENTURA E’ CAPITATA, nella sezione Io sono un diversamente abile, postato da nestore;

3. commento RIPRESA DELLA TEMATICA IN 3 PUNTI, nella sezione Se sia possibile innamorarsi in chat postato da Tore;

4. commento I LADRI DEL TEMPO PROPRIO, nella sezione La Regina Dei Ladri Di Tempo postato da Enzo

(In questa sezione sono segnalati quei commenti, recenti oppure no, che ci sembrano dei veri e propri articoli più che delle osservazioni ai post di altri).

Pubblicato in chat....facebook....e....., discussioni sui grandi temi, pedagogia clinica, poesia | Lascia un commento

Gli amici di Tore

Chi si ritrovasse fra le mani qualcosa  di “scritto” di Tore può postarlo nelle varie sezioni del blog. Vanno bene anche file audio o video che siano inerenti. Ciò che inviate sarà sottoposto ad approvazione. Coordinamento: Jole.

IL MATERIALE  PUBBLICATO IN QUESTO BLOG NON PUO’ ESSERE USATO SENZA CITARE LA FONTE O LE FONTI

Per reclami o info: ernesto d’Onise cell.: 3383433787 –

ernesto.donise@istruzione.it         presente in facebook

enzo ha trovato questo molto bello per noi: http://www.youtube.com/watch?v=BenesC0Ki4k&feature=feedlik  http://youtu.be/lU1fJmKMxso            http://youtu.be/fsibGPwJdvc

Pubblicato in discussioni sui grandi temi, pedagogia clinica, poesia, Senza categoria | 12 commenti

IO SONO UN DIVERSAMENTE ABILE (Note semiserie a margine di un sogno)

Questa galleria contiene 2 immagini.

Io sono un diversamente abile. Anche mio padre lo era. E, secondo lui, anche suo padre. Solo la differenza terminologica ci distingue: mio nonno era un handicappato; mio padre un portatore di svantaggio; io un diversamente abile. Dice mio nonno … Continua a leggere

Galleria | 2 commenti

Se sia possibile innamorarsi in chat…

Molti raccontano di amori nati in conseguenza di chiacchiarate fatte in chat con o senza video, in facebook come in msn e skype e altre diavolerie. Non crediate che voglia prendere l’argomento con superficialità…esso è serio…aumentano infatti le percentuali di chi dice di aver provato sentimenti ed emozioni nella virtualità indipendentemente da incontri reali. La comunicazione si sta adeguando ai progressi della tecnologia…e la tecnologia si adegua ai progressi della comunicazione. Chissà se riusciremo a dare la capacità di emozionarsi ai nostri pc…ma immaginate se avessero quella della simpatia e quella dell’antipatia …e immaginate che un giorno il vostro pc possa far comparire sullo schermo la seguente dicitura: “Oggi non lavoro!!!!”…”Perchè?”, direste voi…”Perchè mi sei antipatico!”

Pubblicato in chat....facebook....e..... | 31 commenti

I beni non essenziali e la crisi.

Abbiamo parlato con i responsabili di un negozio di accessori di moda di Afragola sull’andamento delle vendite quest’anno. Tra l’altro ci hanno risposto che la crisi si avverte e tuttavia essi si sono organizzati per mettere  in condizione tutti coloro che lo vorranno, di fare un regalo importante a prezzi minimi. Vale la pena di andare a vedere se si può trovare qualcosa di bello per sè e per i propri cari a prezzi accessibili. Il negozio è: MARILYN M. – via Amendola, 62 – Afragola – Napoli

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Il fenomeno del BULLISMO:Ernesto D’Onise a Sant’Agnello

Questa galleria contiene 14 immagini.

  (fonte: Il Mattino del 14 maggio 2009) «I bulli? Cercano di nascondere i difetti» di Giuseppe Damiano Sant’Agnello, il sondaggio nelle scuole: sono insicuri Sant’Agnello – Bullismo: è mobilitazione. Docenti, esperti, genitori e studenti in prima linea nella sfida … Continua a leggere

Galleria | 1 commento

Scrivete le poesie che volete

Avete uno spazio per pubblicare ciò che avete nel cuore. Registratevi e pubblicate o commentate gli scritti di altri. Vi aspetto.

Pubblicato in poesia | 4 commenti

Ma che cosa è l’amore adolescenziale?

Direi che la domanda è interessante. La lascio alla vostra esplorazione e discussione. Siete liberi di dare il vostro contributo se vi va. Certamente dirò la mia in qualità di pedagogista clinico. Ma più in là.

e.d’Onise

Pubblicato in discussioni sui grandi temi | 1 commento

Una poesia di RODARI

E' difficile fare le
cose difficili:
parlare al sordo
mostrare la rosa al cieco.
Bambini, imparate
a fare le cose difficili:
regalare una rosa al cieco,
cantare per il sordo,
liberare gli schiavi
che si credono liberi

GIANNI RODARI
Pubblicato in poesia | Lascia un commento

Che cosa è la pedagogia clinica

E’ la scienza che osserva, descrive e teorizza i processi umani studiando: – le condizioni dell’aiuto allo sviluppo umano – l’andamento evolutivo dell’individuo ed i suoi bisogni educativi.

Pubblicato in pedagogia clinica | 5 commenti